Area riservata

ACCESSO ALLA PENSIONE DI VECCHIAIA CONTRIBUTIVA: CASSA FORENSE RISPONDE

Cassa Forense, nella sezione "CFnews.it risponde" del proprio sito internet, ha chiarito che, a norma dell’art. 8 del Regolamento delle prestazioni previdenziali, l’iscritto che abbia raggiunto il medesimo requisito anagrafico previsto per la pensione di vecchiaia ordinaria (69 anni dal 01.01.2019 e fino al 31.12.2020, 70 anni dal 01.01.2021), ma non abbia anche maturato l’anzianità contributiva necessaria (34 anni di effettiva iscrizione e contribuzione dal 01.01.2019 e fino al 31.12.2020, 35 anni dal 01.01.2021), laddove non si sia avvalso dell’istituto della ricongiunzione, totalizzazione o cumulo, può essere ammesso alla pensione di vecchiaia contributiva se abbia maturato almeno 5 anni di effettiva iscrizione e contribuzione presso Cassa Forense.
L’iscritto, precisa ancora Cassa Forense, ha comunque la possibilità di proseguire nel versamento dei contributi al fine di raggiungere una maggiore anzianità o maturare prestazioni di tipo retributivo.

Fonte: http://www.cassaforense.it

professionisti in sinergia maruggi sarezzo
27 marzo 2019 RIVALUTAZIONE AUTOMATICA PENSIONI: NUOVI CRITERI DI RICALCOLO Leggi »
studio maruggi professionisti in sinergia
Studio Maruggi Industria 4.0