Area riservata

IL TAGLIO IRAP PREVISTO DAL DECRETO RILANCIO

In considerazione della situazione di crisi connessa all’emergenza epidemiologica da COVID-19, l’Art. 27 del Decreto “Rilancio” prevede che le imprese, con un volume di ricavi non superiore a 250 milioni, e i lavoratori autonomi, con un corrispondente volume di compensi, non siano tenuti al versamento del saldo dell’IRAP dovuta per il 2019 né della prima rata, pari al 40%, dell’acconto dell’IRAP dovuta per il 2020.
Sono escluse dal beneficio le banche e gli altri enti e società finanziari nonché le imprese di assicurazione, le Amministrazioni e gli enti pubblici.
Rimane fermo l’obbligo di versamento degli acconti per il periodo di imposta 2019.

professionisti in sinergia maruggi sarezzo
13 Luglio 2020 GIUSTIZIA TRIBUTARIA: PUBBLICATE LE STATISTICHE SULLE COMUNICAZIONI ALLE PARTI (PERIODO GENNAIO-GIUGNO 2020) Leggi »
studio maruggi professionisti in sinergia
Studio Maruggi Industria 4.0