Area riservata

Piano Industria 4.0: un’opportunità per crescere

Il piano nazionale Industria 4.0, lanciato nelle scorse settimane dal Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, mette in campo 1,2 miliardi di € per l’acquisto di macchinari e software per lo sviluppo delle potenzialità della Fabbrica Intelligente.

La Fabbrica Intelligente e le tecnologie dell’informazione al servizio del manifatturiero sono da qualche tempo ritenute un fattore critico di successo per la crescita del sistema produttivo italiano e per mantenere e consolidare la sua competitività sui mercati mondiali.

Nonostante se ne parli ormai da alcuni anni, a seguito del lancio da parte del governo tedesco del programma “Industrie 4.0”, l’utilizzo di queste nuove tecnologie è ancora poco diffuso, non solo Italia ma anche negli altri paesi europei, Germania inclusa. Infatti, una recente indagine della BDI, la Confindustria tedesca, ha evidenziato che il 45% delle imprese non ha ancora esaminato a fondo le implicazioni di una digitalizzazione intensa dei processi industriali e due terzi delle società tedesche si valutano ancora mediamente immature rispetto alle tecnologie digitali. Tuttavia, sia le associazioni imprenditoriali, sia il governo ritengono che sia una strada che deve essere percorsa per consolidare la leadership del sistema industriale tedesco.

Anche in Italia le cose si stanno muovendo da qualche tempo e la presentazione del Piano Nazionale Industria 4.0 è la conclusione di una fase del percorso iniziato nel 2012 con la costituzione del Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente (CFI).

È quindi il momento giusto per valutare l’adozione delle nuove tecnologie del manifatturiero 4.0, sfruttando anche le agevolazioni fiscali che il piano nazionale appena presentato propone.

Fin dalla fondazione del Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente, lo Studio Maruggi è stato coinvolto in modo diretto, attraverso i suoi partner, nella costruzione organizzativa e societaria. Infatti, lo Studio ha fin dall’inizio partecipato con convinzione alla costruzione di un sistema nazionale per il coinvolgimento diretto delle imprese nei processi di definizione delle priorità d’innovazione nell’ambito del manifatturiero. Questa trasformazione si presentava ricca di opportunità per le PMI, ambito di prioritaria focalizzazione per lo Studio.

Per questo motivo, anche attraverso la propria società di consulenza Quantra Srl, Studio Maruggi ha supportato da vicino lo sviluppo del sistema nazionale della Fabbrica Intelligente: in particolare sul territorio lombardo, dove opera AFIL, l’Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia, parte integrante del sistema nazionale e Cluster Tecnologico riconosciuto dalla Regione Lombardia per il manifatturiero avanzato. Quantra oggi supporta AFIL su alcuni processi di sviluppo operativo e strategico, attraverso l’intervento diretto di alcuni partner dello Studio.

Lo Studio Maruggi è nella migliore posizione possibile per supportare la propria clientela nella adozione delle tecnologie del manifatturiero 4.0, sia dal punto di vista tecnico che da quello amministrativo, costituendo di fatto un caso unico nel panorama nazionale dei servizi professionali.

Con questo breve articolo vogliamo inaugurare una nuova rubrica periodica di informazione e discussione sulle tematiche della Fabbrica Intelligente e del manifatturiero avanzato, attraverso interventi dei nostri partner maggiormente coinvolti. Gli interventi saranno finalizzati a diffondere le opportunità legate alle nuove tecnologie del manifatturiero e all’adozione delle tecnologie digitali in ambito industriale.

I partner dello Studio saranno comunque a vostra disposizione per supportare i clienti su ogni esigenza tecnica e amministrativa su questi temi.

professionisti in sinergia maruggi sarezzo
22 Luglio 2019 PUBBLICATE LE STATISTICHE CATASTALI 2018. IL PUNTO SUL PATRIMONIO IMMOBILIARE ITALIANO Leggi »
studio maruggi professionisti in sinergia
Studio Maruggi Industria 4.0