La nuova bozza della Legge di Bilancio, all’articolo 184, contiene la disciplina sulle agevolazioni. Buone notizie per l’estensione della platea, per la riduzione dei tempi di ritorno del tax credit e per l’abbandono della quota incrementale per gli investimenti in macchinari e innovazione. Aumenta anche il credito d’imposta sui software. Ma manca qualsiasi riferimento alla ricerca e sviluppo: a quando il passo indietro? Industria Italiana ne ha parlato con Alessandro Marini del Cluster Fabbrica Inelligente.

Articolo ad opera di Alessandro Marini comparso il 20/12/2019  su www.industriaitaliana.it  Il rilascio del testo per la conversione in legge del decreto fiscale 2020 ha fornito ulteriori dettagli in merito alle modalità di riconferma delle agevolazioni previste per le tecnologie genericamente comprese all’interno del piano Industria/Impresa […]

Negli scorsi giorni è stata presentata al Mise la proposta per la prossima fase relativa agli incentivi per il supporto del manifatturiero avanzato chiamata “Transizione 4.0”. Attualmente il progetto è in fase di proposta, bisognerà pertanto attendere le eventuali modifiche in sede di inserimento all’interno […]

Con la presente, Studio Maruggi informa riguardo un’interessante opportunità per tutti coloro che stanno pensando di investire in tecnologie 4.0. Regione Lombardia ha emesso il bando “AL VIA”, destinato alle micro, piccole e medie imprese, volto a favorire gli investimenti su una delle seguenti linee di intervento: LINEA SVILUPPO AZIENDALE: […]